17 Ottobre 1797 – Trattato di Campoformio

Il Trattato di Campoformio firmato a villa Manin il 17 ottobre 1797 da Napoleone Bonaparte e il conte Luis De Cobentzel, sancì la pace, preannunciata con il trattato di Leoben, fra la Repubblica francese e l’imperatore d’Austria Francesco II re di Ungheria e di Boemia.

Il trattato determinò una serie di cambiamenti territoriali:  la cessione all’Arciducato d’Austria dello stato veneto, dell’Istria e della Dalmazia. In cambio l’Austria riconobbe la Repubblica Cisalpina, mentre, le isole Ionie andarono alla Francia.

La fine dell’occupazione francese di Venezia tronca l’esperienza del governo democratico. Molti patrioti si ribellarono perché non accettavano il fatto che il destino di Venezia fosse deciso in modo assolutamente arbitrario,senza alcun coinvolgimento della popolazione. Per loro si trattava di un vero e proprio tradimento da parte dei Francesi.

Il famoso incipit dell’Ortis di Ugo Foscolo “Il sacrificio della patria nostra è consumato” interpreta la posizione dei patrioti, molti dei quali si rifugiarono a Milano, dove era nata la Repubblica Cisalpina.

Annunci

3 thoughts on “17 Ottobre 1797 – Trattato di Campoformio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...