11 Novembre 1975 – L’Angola ottiene l’indipendenza dal Portogallo

L’Angola è uno stato dell’ Africa sud-occidentale, ex colonia del Portogallo da cui ottenne l’indipendenza l’ 11 Novembre 1975.

Nel secondo dopoguerra Antonio de Oliveira Salazar,  a capo del popolo portoghese, si oppose fortemente alla decolonizzazione avendo trasformato l’Angola e le altre due colonie (Mozambico e Guinea-Bissau) vere e proprie “province d’oltremare”. Salazar intensificò la politica coloniale in tutti gli aspetti: investimento di capitali, valorizzazione delle risorse nell’interesse della madrepatria e l’emigrazione di coloni. Fu così che il popolo africano sotto il nome di Movimento popolare per la liberazione dell’Angola iniziò una guerriglia a sfondo rivoluzionario. L’indipendenza delle colonie portoghesi arrivò dopo circa un decennio di guerra. Il colpo di Stato degli ufficiali progressisti, che nel 1974 rovesciò il fascismo a Lisbona aprendo la strada all’applicazione del principio di autodeterminazione, fu decisivo. La successione al colonialismo era contesa dai tre movimenti di liberazione: MPLA, FNLA e UNITA. Grazie al controllo della capitale Luanda al momento del ritiro dei rappresentanti dell’amministrazione portoghese l’11 Novembre 1975 l’MPLA si affermò come partito-stato e Agostino Neto diventò il presidente dell’ Angola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...