16 Novembre 1940 – Ghetto di Varsavia

La costruzione del Ghetto di Varsavia rappresenta uno degli eventi più tristi della storia del Novecento.

Subito dopo l’invasione e la distruzione della Polonia, il regime nazista diede avvio alla repressione  e segregazione della popolazione di origine ebraica presente in Polonia.

Il ghetto di Varsavia era il più grande dei ghetti di Polonia dove i nazisti rinchiusero, in un primo momento; gli ebrei polacchi.

Il 16 Novembre 1940 l’istituzione del Ghetto venne completata attraverso la costruzione di un grande muro  che isolò completamente la popolazione ebraica dal resto di Varsavia. Da quel momento in poi, secondo quanto stabilito dal Governatore militare di Varsavia, era possibile aprire il  fuoco sugli abitanti del Ghetto  che si avvicinassero troppo all’uscita.

Nel 1940 la popolazione del Ghetto ammontava circa a 500.000 unità; cifra decimata in poco tempo dalle esecuzioni  e dall’inizio delle deportazioni nei campi di sterminio.

Qualche anno dopo, nel 1943, il Ghetto di Varsavia fu il teatro di un eroica rivolta dei suoi abitanti contro l’oppressore nazista.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...