22 novembre 1963 – Assassinio di Kennedy

Il 22 novembre 1963 a Dallas, Texas, dei colpi sparati da un fucile di precisione colpirono mortalmente il presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy. Il giovane presidente democratico morì immediatamente dopo per mano di Lee Harvey Oswald, anche se ancora sulla vicenda rimangono diversi punti oscuri.

La Commissione Warren, istituita per indagare sull’assassinio, concluse che i colpi furono sparati da un solo uomo, escludendo la partecipazione di terzi. Successivamente, l’opinione pubblica e la stampa mostrarono diversi dubbi su questa prima versione. Allora, nel 1976 fu istituita una seconda commissione, la United States House Select Committee on Assassinations HSCA, che, in base a studi sul suono, ipotizzò l’esistenza di quattro spari provenienti da due tiratori, alimentando la teoria del complotto. Ma ancora oggi questa tesi risulta difficile da sostenere per la mancanza di prove.

L’attentato nell’immediato causò importanti preoccupazioni: ricordiamo che eravamo nel bel mezzo della Guerra Fredda. Tuttavia, aldilà di qualsiasi teoria, sicuramente l’autore o uno degli autori fu Oswald, che alla fine si rivelò essere solo un filo-castrista, psicolabile e mentalmente disturbato.

Links e documenti.

JFK, un caso mai risolto, La storia siamo noi.

Contributi multimediali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...