13 dicembre 1545 – Inizia il Concilio di Trento

Concilio di TrentoLa Riforma protestante portata avanti da Martin Lutero con le sue 95 tesi e la diffusione della dottrina calvinista costrinse la Chiesa cattolica romana ad agire per contrastare queste nuove idee. Lo fece con il Concilio ecumenico di Trento, che fu aperto il 13 dicembre 1545 e chiuso, dopo diverse interruzioni, nel 1563. Il Concilio fu celebrato decenni dopo le richieste dello steso Lutero, proprio perché non si voleva dare l’impressione di accondiscendere alle questioni portate avanti dal monaco e dalla sua Riforma. Fu Paolo III a decidersi definitivamente per la convocazione dell’alto organismo ecclesiastico.

Il XIX Concilio, articolato in tre sessioni, ebbe un importante impatto sulla dottrina della Chiesa, deliberando una riforma generale del corpo ecclesiastico e ridefinendo i dogmi, decisioni che saranno valide fino al Concilio Vaticano II. Durante la prima sessione si decise che la Sacra Scrittura doveva essere interpretata in accordo con la Tradizione dei padri della Chiesa, in netto rifiuto del concetto luterano di “sola Bibbia”. La seconda sessione, presieduta da papa Giulio III, si focalizzò soprattutto sui sacramenti. Nella terza e ultima sessione si elaborò la famosa professione di fede tridentina, mentre non fu discussa l’obiezione principale dei protestanti, cioè il ruolo del papato nella Chiesa. Le decisioni maturate dal Concilio diedero vita alla Controriforma.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...