26 Gennaio 1887 – Battaglia di Dogali

Dogali_
Dopo l’Unità, uno dei problemi della politica estera italiana era quello di assicurarsi una posizione di forza all’interno del novero degli Stati Europei. In questo senso si imponeva una politica estera forte ed imperialista.

La corsa italiana per un “posto al sole” iniziò nel 1885 con l’occupazione di Massaua in Eritrea. L’avanzata italiana, tuttavia, fu piena di incognite e si scontrò ben presto con la resistenza accanita delle forze abissine.

Il 26 Gennaio 1887 le truppe etiopi di Ras Alula attaccarono, distruggendola, la colonna De Cristoforis composta da 548 uomini. I morti di parte italiana furono 430. Ad essi fu dedicata la piazza adiacente alla Stazione Termini a Roma, ribattezzata Piazza dei Cinquecento.

La sconfitta di Dogali provocò in Italia un terremoto politico, rallentando l’espansione coloniale. Tuttavia le mire espansionistiche ripresero vigore con l’arrivo di Francesco Crispi a capo del Governo. Nello stesso 1887, infatti, venne formata la Colonia Eritrea e la Somalia italiana.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...