29 Gennaio 1979 – Omicidio del giudice Emilio Alessandrini

images (3)

Emilio Alessandrini era un sostituto procuratore che nel corso della sua breve carriera si era occupato delle inchieste più scottanti del suo tempo come l’eversione armata di sinistra, gli scandali legati alla Banco Ambrosiano, i servizi segreti deviati  e la strage di Piazza Fontana.

Il 29 Gennaio 1979 mentre si recava al Palazzo di Giustizia di Milano, Emilio Alessandrini venne assassinato da un gruppo di fuoco dell’associazione eversiva Prima Linea. A sparare materialmente al magistrato furono Sergio Serio e Marco Donat Cattin.

La rivendicazione di Prima Linea così affermava: ” Oggi, 29 gennaio 1979 alle ore 8,30 il gruppo di fuoco Romano Tognini “Valerio” dell’organizzazione comunista Prima Linea, ha giustiziato il sostituto procuratore della repubblica Emilio Alessandrini. Era una delle figure centrali che il comando capitalistico usa per rifondarsi come macchina militare o giudiziaria efficiente e come controllore dei comportamenti sociali e proletari sui quali intervenire quando la lotta operaia e proletaria si determina come antagonista ed eversiva. “

L’assassinio del giudice Alessandrini segnò il culmine della stagione di violenza politica degli anni di piombo che insanguinò l’Italia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...