26 febbraio 1922 – Il governo Facta, l’ultimo prima di Mussolini

Luigi Facta
Luigi Facta

Il 26 febbraio 1922 iniziava la breve esperienza del Governo Facta, durato 156 giorni. Il governo era formato da Liberali, Partito Popolare Democratico-sociali, Partito Socialista riformista, Radicali e Partito agrario siciliano.

Il governo Facta viene ricordato per aver proposto al Re Vittorio Emanuele III di Savoia lo stato d’assedio nella notte tra il 27-28 ottobre 1922, decreto che fu in un primo momento caldeggiato dal sovrano ma poi non firmato. Il re non aveva la minima fiducia sulle capacità del governo Facta di superare questo momento di crisi e lo costrinse alle dimissioni; forse anche perché Vittorio Emanuele fu falsamente informato che l’esercito non era in grado di fermare l’ingresso delle squadre fasciste a Roma. Così da reazionari, i fascisti diventarono una componente importante per la formazione del nuovo governo e il 29 ottobre Mussolini diventava presidente del Consiglio all’età di 39 anni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...