16 Marzo 1978 – Rapimento Moro

Moro_1205682986

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il 16 Marzo 1978 era una data fondamentale per l’assetto politico italiano. Proprio quel giorno, infatti, Andreotti avrebbe dovuto presentare il suo nuovo governo aperto, per la prima volta, ai comunisti. Passò, invece, alla storia come uno dei giorno più tristi della storia repubblicana.

Alle nove del mattino, in via Fani, un commando delle Brigate Rosse tese un agguato alla macchina del Presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro che si stava proprio recando in Parlamento.

I Poliziotti della scorta vennero uccisi, mentre Moro fu rapito. Le Brigate Rosse lo tennero prigioniero per  54 giorni mentre all’esterno la società politica italiana viveva il drammatico dilemma se trattare con le BR per salvare la vita di Moro o adottare una linea di assoluta intransigenza nei confronti dei terroristi.  Il 9 Maggio successivo il corpo di Moro giustiziato dai brigatisti venne abbandonato su una Renault 5 parcheggiata in Via Caetani.

Nell’agguato del 16 Marzo persero la vita il Maresciallo dei Carabinieri Oreste Leonardi, l’appuntato Domenico Ricci, il Brigadiere Francesco Zizzi, l’agente Raffaele Jozzino e l’agente Giuliano Rivera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...