18 Marzo 1848 – Le cinque giornate di Milano

Le-cinque-giornate-di-Milano

Agli inizi del 1848 la situazione tra austriaci e milanesi era tesissima. L’arrivo in città della notizie sulla rivoluzione parigina prima e sull’insurrezione di Vienna poi, rappresentò la scintilla che fece scoppiare la rivolta.

Il 18 Marzo 1848 le proteste si trasformarono in un assalto agli austriaci. Era il primo dei  giorni di rivolta passati alla storia come le “cinque giornate di Milano“. Di fronte ai moti popolari gli austriaci erano impreparati e dovettero fuggire da Milano per ritirarsi nelle fortezze del Quadrilatero (Mantova, Legnano, Verona e Pescheria) mentre a Venezia, negli stessi giorni, Daniele Manin proclamava la Repubblica.

Rispondendo agli appelli pressanti giunti da Milano, Carlo Alberto di Sardegna, sebbene fosse personalmente restio a sostenere rivoluzioni popolari, dichiarò guerra all’Austria. Le cinque giornate di Milano sembrarono allora il primo passo nella realizzazione del sogno di unificare l’Italia.
Ben presto, tuttavia, gli austriaci riorganizzate le forze passarono al contrattacco. Sotto la guida del Maresciallo Radetzky ripresero saldamente in mano la situazione sconfiggendo i piemontesi (24 Luglio)  e riconquistando Milano.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...