25 Marzo 1957 – Trattati di Roma

images (5)A partire dal 1955 il processo di integrazione europea subì un forte slancio grazie all’influenza, in particolare modo, di Jean Monnet, del ministro degli esteri belga Paul -Henri Spaak, e di quello della Germania federale Walter Hallstein. L’obiettivo era quello di porre in comune l’uso e lo sviluppo dell’energia atomica tra i paesi europei e creare un mercato comune europeo.

Dopo gli incontri preparatori di Messina e  Venezia, un rapporto presentato da un comitato di esperti presieduto da Spaak sosteneva che bisognava istituire una “Comunità economica europea” ed una “Comunità europea dell’energia atomica”.

Il 25 Marzo 1957, a Roma, vennero firmati i Trattati che istituivano la Comunità Economica Europea e l’Euratom. I paesi contraenti erano: Belgio, Francia, Germania Ovest, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi.

Gli organismi preposti al funzionamento delle due comunità erano la Commissione (con lo scopo di definire le politiche), il Consiglio dei Ministri (in cui i governi decidevano all’unanimità e, quindi, con diritto di veto), un Assemblea Parlamentare di 142 membri (eletti dai rispettivi parlamenti nazionali) ed, infine, una Corte di Giustizia.

I Trattati di Roma vennero rapidamente ratificati dai parlamenti nazionali ed il mercato comune entrò in funzione il primo Giugno del 1959.

Annunci

4 Ottobre 1957- Lancio dello Sputnik

Lo Sputnik (Compagno di Viaggio) fu il primo satellite artificiale lanciato nell’orbita terrestre. L’impresa spaziale ad opera dell’Unione Sovietica, avvenne il 4 Ottobre 1957  sotto la guida di Nikita Sergeevic Kruscev.

Con il lancio dello Sputnik l’Unione Sovietica vinse la prima battaglia della “corsa allo spazio” tra le due superpotenze. Il mito della potenza spaziale sovietica entrò nell’immaginario collettivo, con una forza propagandistica considerevole.

Negli Stati Uniti il lancio dello Sputnik contribuì ad accrescere quel senso di “stanchezza” che aveva accompagnato l’ultima fase della Presidenza Eisenhower. Il nuovo che avanzava era John Fitzgerald Kennedy, che fu eletto alla Casa Bianca un anno dopo.

Contenuti multimediali.