30 Marzo 1981 – Attentato a Ronald Reagan

images (6)

Il 30 Marzo 1981 il neo presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan fu ferito gravemente a  Washington nel corso di un attentato. A sparare al Presidente fu John Warnock Hinckley jr. che aveva progettato l’attentato per attirare l’attenzione dell’attrice Jodie Foster di cui era follemente innamorato.

John Warnock Hinckley jr. era ossessionato dall’attrice dopo averla vista in Taxi Driver, celebre film  diretto da Martin Scorsese dove la Foster recitava la parte di una prostituta adolescente. Dopo averla seguita per anni, la mente di Hinchley elaborò il folle piano di uccidere un personaggio politico di primo piano. La scelta cadde sul Presidente Reagan eletto da pochi giorni.

Nell’attentato del 30 Marzo Hinchley ferì gravemente il Presidente Reagan e altre tre persone addette, in quel momento, alla sicurezza del presidente.

Arrestato, Hinchley fu internato nel manicomio criminale di  Washington, mentre Reagan si ristabilirà pienamente in poco tempo.

Annunci

17 Marzo 1981 – Scoperta della Loggia Massonica P2

220px-Licio_Gelli_sui_quotidiani

Nel 1981 l’attenzione dell’opinione pubblica italiana fu rivolta alla scoperta dell’esistenza di una loggia massonica eversiva denominata  Propaganda 2 (P2). Alla testa di tale loggia  era Licio Gelli che, presumibilmente, stava cercando di costruire una rete segreta di controllo ai più alti livello dello Stato. Gli obiettivi precisi della P2, tuttavia, risultano ancora alquanto oscuri.

Il 17 Marzo 1981 a Villa Wanda, residenza del Gelli, venne rinvenuta una lista con i nomi di tutti i 932 adepti della loggia. Tra essi comparivano anche nomi illustri dell’imprenditoria, della politica e dell’amministrazione statale. Quando la lista fu resa pubblica, due mesi dopo, provocò un vero e proprio terremoto politico, consideranto anche il fatto che tra gli iscritti alla P2 risultassero anche due Ministri  e 5 sottosegretari del governo allora in carica.

La Commissione parlamentare d’inchiesta Anselmi, creata il 9 Dicembre 1981, ha sostenuto che la Loggia P2 fosse un’organizzazione criminale ed eversiva, disponendone lo scioglimento attraverso la legge  n. 17 del 25 gennaio 1982.