27 febbraio 1933 – L’incendio del Reichstag

Incedio del Reichstag
Incedio del Reichstag

La sera del 27 febbraio 1933 bruciava il palazzo del Reichstag a Berlino: era l’evento che segnò, secondo molto storici, l’avvento del Nazionalsocialismo in Germania. L’incendio fu di natura dolosa e la responsabilità di Hitler dietro all’accadimento non fu provato, ma è facilmente ipotizzabile. La polizia trovò Marinus van der Lubbe, che si era nascosto dietro al palazzo privo dei vestiti. L’accusato fu mostrato a Herman Goring, accorso insieme a Hitler poco dopo, che ricondusse la responsabilità ai comunisti bulgari Georgi Dimitrov, Blagoj Tanev e Vasil Popov che furono arrestati e processati.

Questi accadimenti permisero la neutralizzazione del Partito Comunista e la conseguente approvazione del decreto contro i diritti civili, garantiti precedentemente dalla costituzione della Repubblica di Weimar. Gli storici sono concordi nel considerare van der Lubbe uno dei responsabili; tuttavia, pare difficile che un incendio di così vaste dimensioni fosse stato innescato da un solo uomo.

Annunci

15 Ottobre 1940 – Esce il film “The great dictator” di Charlie Chaplin

“The Great Dictator” è uno dei capolavori cinematografici di Charlie Chaplin la cui prima edizione uscì il 15 Ottobre 1940 negli USA. Il film diretto, prodotto ed interpretato dallo stesso Chaplin offre sia una tagliente caricatura di Adolf Hitler, che una messa a punto del suo modo comico ed inimitabile di recitare. Egli, nel suo primo film sonoro, porta la propria straordinaria fisicità a due ruoli: il crudele e buffonesco dittatore di “Tomania” e il barbiere ebreo che erroneamente viene scambiato per lui.

Senza dubbi è la parodia ad ispirare il film sin dall’inizio, il quale per noi spettatori del ventunesimo secolo risulta estremamente divertente, non avendo vissuto i tragici momenti della Seconda Guerra Mondiale. Il discorso alla folla del Furer Adenoid Hynkel è nei toni e negli atteggiamenti una perfetta imitazione. Una delle più famose scene, che rimarrà fissata indelebilmente nella storia del cinema, è quella nella quale il dittatore danza con il mappamondo sulla musica del preludio del Lohengrin di Richard Wagner.

Il film era destinato a possedere un’impronta politica come si evince, inoltre, dal discorso finale del barbiere ebreo nel quale viene sottolineata l’importanza di liberare l’uomo da ogni forma di sfruttamento e sudditanza. Questo discorso consentì a Chaplin di trasmettere al mondo intero il suo punto di vista e la sua speranza di un mondo migliore, smentita, come è riportato dalla storia, dal precipitare dei successivi eventi.

Contributi multimediali.

Il grande dittatore: scena del mappamondo.

.

27 settembre 1940 – Firma del Patto Tripartito

Il 27 settembre 1940 viene firmato a Berlino il Patto Tripartito tra Germania, Giappone e Italia che spartiva le aree di influenza tra le tre potenze in Europa e Asia. Questo patto sanciva quella che in Italia fu giornalisticamente battezzata l’Asse Berlino-Tokio-Roma.

Documenti e link.

Testo del Patto.

Contributi multimediali.